Maria Bongioannini, la prima Ingegnera a firmare i propri progetti in Italia

Maria Bongioannini è, dopo Emma Strada, la prima donna che si dedica alla libera professione progettando e realizzando moltissimi edifici a Torino e in provincia.

A lei tra le altre opere si deve la trasformazione edilizia che ha interessato gli edifici siti tra le vie Frejus, Cesana, Moretta e Revello della zona San Paolo di Torino di proprietà della ditta Diatto Automobili.

Progetta ed esegue molte opere architettoniche sia a Torino che in Piemonte. Progetta abitazioni private, scuole ed edifici industriali. Si occupa inoltre di ampliamenti di strutture esistenti tra cui l’ampliamento di un fabbricato dell’ospedale Amedeo di Savoia a Torino per gli uffici amministrativi.

Maria Bongioannini è stata la prima a lavorare da sola come libera professionista, stabilendo un precedente unico e contribuendo significativamente a smantellare l’invisibilizzazione sistemica delle donne e dei loro progetti.