Daria Ferrero, prima professoressa ordinaria alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino

Daria Ferrero è stata una figura emblematica nel panorama accademico, riuscendo a superare le barriere di genere e a lasciare un’impronta indelebile nella storia del Politecnico di Torino come prima professoressa ordinaria presso la Facoltà di Architettura.

Il suo percorso inizia negli anni Cinquanta, quando si unisce alle missioni archeologiche del Politecnico di Torino, partecipando alla campagne di scavo a Costantinopoli e in Pamphilia.

Nel 1957 inizia la sua collaborazione alla missione archeologica italiana di Hierapolis di Frigia, di cui successivamente diventa Direttrice.

In riconoscimento dei suoi risultati, le viene conferita l’onorificenza di Ordine al Merito della Repubblica Italiana su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Nel 1976 diventa la prima professoressa ordinaria alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino come titolare del corso di Storia dell’Architettura.

La sua nomina sottolinea quanto alcune conquiste siano state raggiunte solo in epoche relativamente recenti.

Daria Ferrero ha contribuito significativamente a consolidare il ruolo delle donne nelle posizioni di leadership e a sostenere il diritto delle donne di vedere riconosciuto il proprio potenziale professionale. Il suo esempio rimane un faro per l’abbattimento del soffitto di cristallo, rafforzando il concetto che il talento e il successo non abbiano genere.